Valmarecchia

  • Una splendida veduta del Monte Aquilone dalla Valmarecchia

Luogo di cultura e arte immerso nella natura, la bellissima valle del fiume Marecchia si snoda dagli appennini della Toscana fino a raggiungere il mare della Romagna. Spettacolari paesaggi mozzafiato puntellati da castelli e borghi medievali, teatro di eventi storici e ricchi di valore artistico e culturale. Studi recenti hanno dimostrato che è proprio il Montefeltro a fare da sfondo al celebre quadro di Leonardo, la Gioconda. Tra le altre “personalità di spicco” legate a questo magico territorio figurano San Francesco d’Assisi, Dante Alighieri e Cagliostro.


Feste e sagre

Oltre a storia e natura, la valle è anche ricca di eventi che la rendono meta ideale di un soggiorno all’insegna del divertimento, del gusto e della cultura. Solo per citarne alcuni:
Giugno
Artisti in piazza – festival dell’arte di strada a Pennabilli
Sagra del Prugnolo a Miratoio
Festa del Pane a Maiolo
Luglio
Mostra dell’Antiquariato a Pennabilli
Agosto
E… State in salute a Novafeltria
AlchimiAlchimie a San Leo
Settembre
Sagra della Polenta a Perticara
Ottobre
Fiera del Tartufo a Sant’Agata Feltria
Fiera delle Castagne a Talamello
Novembre
Fiera del Formaggio di Fossa a Talamello
Dicembre
Il Paese del Natale a Sant’Agata Feltria

Cosa visitare

Una tappa obbligatoria di chiunque organizzi la propria vacanza nella Valmarecchia è la visita dei numerosi castelli e dei borghi medievali: San Leo, San Marino, Montebello, Pennabilli sono solo i più famosi, ma ognuno dei paesi del Montefeltro è un gioiello dal valore inestimabile.

Cosa fare

Sulphur – museo minerario
San Girolamo – museo delle Arti Rurali
Mateureka – Museo del calcolo
Il mondo di Tonino Guerra
Museo Gualtieri

Dove dormire e mangiare

Pian del Bosco
La Corte del Sasso
La Locanda dell’Ambra
Camping Perticara
Hotel Falcon
Hotel Magda
Albergo Ristorante del Turista – Da Marchesi

  • Una splendida veduta del Monte Aquilone dalla Valmarecchia

Per natura, storia ed arte la Valmarecchia è una delle più interessanti, se non la più interessante valle d’Italia. Crocevia di popoli nel corso dei millenni ha visto fra i suoi confini tutte le genti che si sono succedute nel nostro Paese ed ha fuso nel suo crogiolo di razze un gruppo etnico particolare, chiamalo pure “valmarecchiese”, in cui sono confluiti elementi Umbri, Etruschi, Gallo-Celti, Romani, Greco-Bizantini, Germanici. L’Alta Valmarecchia, disegnata dallo scorrere dell’omonimo fiume, è racchiusa tra la Toscana, la Romagna e la Repubblica di San Marino e si trova nella parte più settentrionale delle Marche, in provincia di Pesaro e Urbino. La valle digrada dall’Appennino centrale fino a Rimini, nel cuore della riviera romagnola, intervallando alle morbide colline d’argilla speroni di arenaria e calcaree che si ergono qua e là disordinatamente. Da sempre terra contesa e di confine, vanta un patrimonio monumentale e d’arte tra i più singolari d’italia, ricca come poche altre di mirabili fortezze, di borghi con mura e torri, di splendide chiese, di piccole e grandi storie, legate alle lotte che videro antagoniste le grandi famiglie Montefeltro e Malatesta. L’Alta Valmarecchia è il cuore antico del Montefeltro: meta e soggiorno, fin dall’antichità, di uomini illustri e famosi, da Dante a San Francesco, da Cagliostro ad Ezra Pound, in questi ultimi tempi ha rafforzato la sua capacità d’attrazione turistica. L’Alta Valmarecchia offre paesaggi naturali variegati, una vegetazione che sa essere aspra ed avvolgente, boschi fitti, habitat di una fauna ricca e rappresentativa, il tutto arricchito da improvvisi balconi panoramici, dove lo sguardo si perde all’orizzonte, fino a vedere il mare.
Da segnalare il Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello, di 4847 ettari, situato nella provincia di Pesaro e Urbino, costituito per il 50% dal territorio comunale di Pennabilli.
Nel corso del tempo si sono affermate numerose manifestazioni che costituiscono un forte richiamo del territorio, come la Fiera del Tartufo e il Paese del Natale a Sant’Agata Feltria, la Fiera del Formaggio di Fossa e la Fiera delle Castagne a Talamello, la Festa del Pane a Maiolo, la Sagra del Prugnolo a Miratoio, la Mostra dell’Antiquariato e Artisti in Piazza a Pennabilli, la Sagra della Polenta e dei Frutti del Sottobosco a Perticara.